Toromania: con l’Atalanta è come una finale | Serie A




Ricordate Torino-Parma della stagione 2013/2014? Più che una normale partita di campionato fu una sorta di vero e proprio spareggio per l’Europa. Torino-Atalanta di domani ricorda un po’ quella sfida. Vero, a differenza di cinque anni fa non è la penultima giornata di campionato e qualunque risultato non spegnerebbe i sogni europei di una delle due formazioni, vincere domani varrebbe però molto più che tre punti: un successo contro una diretta concorrente porterebbe inevitabili benefici al morale della squadra e darebbe un’iniezione di fiducia per il proseguo del campionato.

Non è poi secondario l’aspetto della classifica: i granata avrebbero la possibilità di agganciare in classifica proprio i bergamaschi in piena zona Europa (potendo inoltre contare sul vantaggio negli scontri diretti, un aspetto tutt’altro che secondario in un campionato come questo in cui molte squadre sono raggruppate in pochi punti), i nerazzurri potrebbero invece scavare un solco profondo con una delle sue inseguitrici.  Non piace a tutti, spesso è macchinoso e prevedibile nell’impostare le azioni, fatica troppo nel segnare ma soprattutto nel costruire nitide occasioni da rete: il Toro di Walter Mazzarri, però, ha finora dimostrato di essere una squadra agguerrita, mai doma, in grado di far sudare anche le avversarie più forti. Pur con tutti i suoi limiti ha voglia di raggiungere traguardi importanti: la grinta e lo spirito di sacrificio (a volte persino eccessivo) del suo capitano, Andrea Belotti, ne sono la dimostrazione.

Per vincere contro l’Atalanta servirà il miglior Torino, quello che ha dimostrato di potersela giocare contro qualunque avversaria e che ha una voglia di tremendare di giocare nella prossima stagione anche al di fuori dei confini nazionali. Dopo avere sbagliato troppe volte negli ultimi anni le partite della possibile svolta, stavolta la formazione granata non può nuovamente fallire il proprio obiettivo. 



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *