Torino, Zaza è un bomber in crisi: un girone senza gol | Serie A



Simone Zaza non li aveva certo immaginati così i suoi primi sei mesi da calciatore del Torino: diverse panchine, poche presenze da titolare e, soprattutto, un solo gol. Un bottino certamente troppo misero per un attaccante che ambisce a tornare anche a vestire con continuità la maglia della Nazionale. Quell’unica rete messa a segno con la maglia granata addosso risale a esattamente un girone fa: Chievo-Torino, settima giornata di campionato. Ora l’attaccante ex Valencia, dopo una tribuna per squalifica e due panchine consecutive, spera di avere una nuova occasione da titolare proprio contro la formazione gialloblù che domenica, alle 12.30, sarà ospite del Torino. 

Ma cosa c’è dietro questa crisi di Zaza? Certamente l’attaccante, che il Torino è riuscito a strappare alla Sampdoria nelle ultime ore di mercato, ha faticato parecchio e inserirsi negli schemi di Walter Mazzarri. “Ho avuto qualche problema di ambientamento, con i nuovi schemi e il nuovo allenatore, ho dovuto adattarmi e ci ho messo anche un po’ del mio…” aveva raccontato nelle scorse settimane lo stesso centravanti, facendo una sorta di pubblico mea culpa per un rendimento che spesso in campo è stato al di sotto delle aspettative. Oltre a non segnare (gol contro il Chievo a parte) Zaza finora non è sempre riuscito a convincere neanche dal punto di vista delle prestazioni: non è un caso se la titolarità di Andrea Belotti nel ruolo di prima punta non sia mai stata messa in discussione.

Un girone dopo quel diagonale vincente al Bentegodi, Zaza spera ora di riuscire a tornare un protagonista in positivo del campionato italiano. Chissà se il Chievo Verona riuscirà a portargli nuovamente bene, così come successo nella partita di andata: certo è che se in questa ultima parte del campionato il rendimento dell’attaccante lucano non dovesse migliorare, il suo futuro potrebbe essere lontano da Torino. 



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *