Spalmania: purtroppo contro la Roma si gioca solo due volte all’anno | Serie A




Finalmente tre punti al Mazza. La Spal è tornata a vincere davanti al proprio pubblico dopo un digiuno esagerato e fin troppo immeritato. Contro la pessima Roma di Ranieri, però, è arrivata una prestazione di livello, in cui si è rivista l’ottima Spal di inizio stagione: ottimo possesso palla, diverse buone manovre offensive e un atteggiamento propositivo da parte di tutti i giocatori scesi in campo. Un’ottima prestazione che permette ai biancazzurri di riscattare la pessima figura di San Siro della settimana scorsa e che, soprattutto, mette non poca pressione sulle dirette concorrenti per salvezza. In particolar modo su Empoli e Frosinone che domani giocheranno uno scontro diretto potenzialmente decisivo, con la Spal che potrà osservare il tutto a distanza di sicurezza.

Già, perché a dispetto di tutti i pronostici della vigilia la Spal ha strapazzato la Roma per la seconda volta in questa stagione, nella quale ha raccolto tutti e 6 i punti disponibili nel doppio scontro contro i giallorossi. Una fortuna, insomma, che questa Roma si sia presentata al Mazza in un periodo nel quale agli uomini di Semplici servivano tre punti. Una fortuna che Petagna e compagni si sono conquistati sul campo, prendendo possesso del pallino del gioco fin dai primi minuti di gara, con gli uomini di Ranieri che si sono dimostrati timidi ed impacciati come dimostra il 60% di possesso palla ottenuto dalla Spal nel primo tempo. Non solo, perché anche dopo aver subito la rete del pareggio i padroni di casa non si sono disuniti e, anzi, hanno avuto la forza di riprendere subito in mano il match e chiudere la gara con il rigore trasformato da Petagna.  Questa partita toglie tanto alla Roma, ma dà tantissimo alla Spal che con questo successo si stacca in modo forse definitivo dalla zona retrocessione. E lo fa con tenendo fede ai propri principi di gioco, senza snaturare la filosofia del tecnico che ha sempre detto di voler ottenere la salvezza attraverso il gioco e il palleggio. E questa coerenza, alla fine, ha pagato anche in una sfida difficile come quella contro la Roma che, però, sembra essere l’avversario che più stimola questa Spal a fare bene.



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *