Spal, le pagelle di CM: è tornato super Lazzari! Petagna non sbaglia mai | Serie A




Spal-Roma 2-1

Viviano 7: nel primo tempo è impegnato solo una volta da un tiro di Dzeko ben neutralizzato con i piedi. Per il resto del tempo è spettatore non pagante del monologo spallino. Nel secondo tempo è determinante con un salvataggio miracoloso, sempre sul bosniaco.

Cionek 6: si improvvisa rifinitore in occasione della rete di Fares, servito con un assist al bacio. Nel secondo tempo cancella quanto di buono fatto abbattendo Dzeko a pochi passi da Viviano e mandando Perotti sul dischetto.

Vicari 6,5: solido e attento, riesce a reggere l’urto degli attaccanti della Roma guidando la retroguardia con ottima qualità.

Bonifazi 6: nel primo tempo ha gioco facile contro il fumoso Kluivert, soffre molto di più Zaniolo, che oltre alla qualità e alla velocità sa giocare con grande fisicità. 

Lazzari 6,5: torna dopo l’infortunio ed è come sempre imprendibile sulla fascia. Juan Jesus non riesce quasi mai a contenerlo e riesce a creare con costanza superiorità numerica e occasioni da gol.

(dal 30′ s.t. Regini 6: prende il posto di Lazzari e si limita a contenere negli ultimi minuti di sofferenza).

Missiroli 6,5: nella nuova posizione di play basso sembra aver trovato una nuova dimensione. Grazie alle sue abilità tattiche è perfetto nel ruolo di equilibratore e può concentrarsi sulla fase difensiva, senza doversi avventurare in zone di campo nelle quali non riesce ad esprimersi con qualità. Murgia 6: completa bene il centrocampo composto da Missiroli e Kurtic, agendo da mezzala classica. Prestazione intelligente dell’ex Lazio che sta scalando le gerarchie di Semplici partita dopo partita.

(dal 42′ s.t. Simic sv)

Kurtic 6,5: ottima prestazione dello sloveno che resta il fulcro del centrocampo della Spal. E’ l’unico capace di cucire il gioco con qualità e creare pericoli sia con il tiro da fuori che con i calci piazzati.

(dal 35′ s.t. Schiattarella sv)

Fares 7: sblocca la partita con un colpo di testa magistrale che non lascia scampo ad Olsen. Per Semplici è sempre stato un insostituibile e nel corso della stagione è cresciuto in modo straordinario.

Antenucci 6: segnali di risveglio da parte del capitano che, fino a questo punto della stagione, lo aveva visto in grande difficoltà

Petagna 6,5: un fantasma per buona parte del match, ma quando è chiamato a calciare il rigore dimostra di avere grande sangue freddo e si conferma terminale insostituibile per Semplici.

All. Semplici 7,5: imbriglia molto bene la Roma di Ranieri con un possesso palla finalmente efficacce. La squadra entra subito bene in partita e ha la forza di resistere agli assalti dei giallorossi. Una Spal convincente e ben messa in campo con il 3-5-2, unico modulo con il quale Petagna e compagni riescono a dare il meglio



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *