Più delle metà delle concessionarie non sono “digital”



Il 56% dei siti web dei concessionari europei non è aggiornato con le funzionalità di base che un sito web moderno dovrebbe avere, dimostrando di non essere all’altezza delle aspettative di un utente che vorrebbe comprare un’auto. E’ quanto emerge dallo studio ‘European Franchised Dealer Sites: The State of Digital Retail Presence’, condotto da MotorK, la scaleup italiana che sta innovando a livello europeo l’intero comparto digitale automotive.

Il 54% dei siti secondo lo studio non permette di visualizzare le auto (nuove o usate) disponibili al momento, mentre strumenti come i calcolatori finanziari, i simulatori di finanziamenti e le valutazioni per la permuta sono largamente assenti (nell’86% dei casi). Molto rara la possibilità di calcolare in tempo reale le offerte finanziarie o il valore dei veicoli da rottamare.

Lo studio è stato svolto da MotorK sui siti dei concessionari di auto nei cinque principali mercati europei: Germania, Francia, Italia, Spagna e Regno Unito. L’azienda ha analizzato 36 brand e più di 20 caratteristiche e funzionalità dei siti web per ogni marchio. Data la complessità e l’importanza, anche economica, dell’acquisto di un’auto, ci si aspetterebbe che i concessionari sviluppino siti web che permettano ai loro clienti di contattarli facilmente e velocemente.

Tuttavia, se la funzione click-to-call è presente sulla maggior parte dei siti mobile, il 25% è ancora privo di una pagina contatti facile da consultare e la funzionalità della chat online è presente in meno del 5% dei siti analizzati dallo studio. Anche quanto di tratta dei form per prenotare i test drive, c’è molto margine di miglioramento, visto che è presente solo nel 22% dei siti dei concessionari.

 


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *