Napoli-Zurigo, le pagelle di CM: super Ounas, Mertens non brilla. Svizzeri mai pericolosi | Europa League




Meret 6: qualche conclusione arriva dalle sue parti, ma i tiri non lo impegno. Qualche buona presa in uscita, in una serata tranquilla

Hysaj 6: scende poco, regalando tutta la copertura necessaria ad Ounas. In più di una circostanza, trasforma a tre la difesa del Napoli in fase di possesso

Chiriches 6: alla prima stagionale, si cala subito nel match anche se il timing dell’intervento non può essere perfetto. Migliora con il passare dei minuti (dall’12’ st Luperto 6: si fa guidare da Koulibaly e non commette errori)

Koulibaly 7: nel primo quarto d’ora si mette subito in mostra con due chiusure importanti. Anche nella ripresa, non sbaglia un intervento soprattutto su Ceesay

Ghoulam 6: meriterebbe l’assegnazione di un rigore al 10′ del secondo tempo quando Winter lo falcia. Uno dei pochi casi, però, in cui entra in area di rigore. Partecipa bene alla manovra, ma c’è un gap fisico evidente con il calciatore pre-infortunio

Ounas 7: mette subito Insigne in condizione di calciare, si mette in evidenza per un crescita sul piano tattico interessante, con movimenti verso il compagno che tendono ad aprire gli spazi maggiori rispetto alla sola corsa in verticale. Corona una prestazione da migliore in campo con il gol del 2 a 0 prima di prendersi la standing ovation (dal 31′ st Milik 5.5: una conclusione che si spegne di poco alta dopo una bella cavalcata, poi nel finale sbaglia nel finale un’occasione piuttosto incredibile)

Diawara 6: supporta Zielinski nel ruolo di play e, senza l’asfissia di particolari pressioni, riesce a mettere qualche pallone in profondità che riesce a saltare le linee di pressione dello Zurigo

Zielinski 6: interessante l’interpretazione del ruolo di play, fa girare il Napoli buona velocità, facendosi trovare sempre nei pressi del pallone, favorendo lo scarico dei compagni ed avviando la manovra (dal 20′ st Allan 6.5: entra bene, alcune chiusure fatte con profondi ripiegamenti ed entra anche nell’azione del gol del 2 a 0)

Verdi 6.5: parte da sinistra per convergere al centro e si mette subito in evidenza tra key-passes e la capacità di dettare la profondità. Triangola bene con i due attaccanti e corona un buon primo tempo con il diagonale del vantaggio. Resta in campo per tutto il match, cambiando anche ruolo e rendendo bene

Insigne 5.5: dopo 5 minuti, ha la prima occasione della gara ben imbeccato da Ounas. Prova un pallonetto che termina a lato. In altre due circostanze, conferma il limite del Napoli nella concretizzazione, sprecando, soprattutto al 23′, palle gol estremamente invitanti. Nella ripresa non cambia il canovaccio, giocando una buona gara ma senza impreziosirla per un gol che farebbe recuperare la giusta fiducia

Mertens 5.5: cerca di aprire gli spazi, oscillando sul fronte offensivo. Al 37′ manca il tap in vincente su punizione di Insigne, iscrivendo il proprio nome al tabellino delle occasioni mancate. Continua il momento poco brillante in zona-gol, migliora il suo voto con l’assist perfetto ad Ounas per il 2 a 0.

All. Ancelotti 6: passa il turno in scioltezza, non può essere lo Zurigo per capire la dimensione europea del suo Napoli

ZURIGO Brecher 5.5: incolpevole sul gol di Verdi, non commette gli errori dell’andata, diventando decisivo su Ounas al quarto d’ora della ripresa. Non perfetto ancora sul franco-algerino sul raddoppio partenopeo.

Winter 4.5: la sua partita si segnala essenzialmente per un fallo clamoroso in area su Ghoulam che l’arbitro, il greco Sidiropoulos, non vede per un evidente problema oculistico

Bangura 5: gli arrivano da tutte le parti, prova a limitare i danni ma sono più gli attaccanti del Napoli a fermare se stessi che i suoi interventi

Kryeziu 5: evidenti limiti tecnici che a questi livelli vengono messi in grande evidenza

Kololli 5: dal suo lato imperversa Ounas e le difficoltà sono enormi (dal 37′ st Kharabadze sv)

Khelifi 5.5: sfiora il palo in avvio di ripresa a Meret battuto, continua a dimostrare di avere buoni margini di crescita

Sohm 5: chiamato alla prima interdizione, prova a stringere il campo al Napoli, ma è operazione particolarmente complessa

Domgjoni 5.5: meglio rispetto alla gara d’andata, si piazza davanti la difesa, regalando un contributo sufficiente

Schonbachler 4.5: si vede pochissimo, nell’idea di Magnin era dentro per dare intensità, operazione fallita (dal 18′ st Krasniqi 6: secondo caso di subentrato che, senza un lavoro trascendentale, fa meglio del compagno sostituito, mettendoci almeno la giusta grinta)

Odey 4: contattata dalla dirigenza svizzera anche Federica Sciarelli, serve Chi l’ha Visto per avere sue notizie (dal 15′ st Zumberi 6: con una sola conclusione a tre minuti dal suo ingresso in campo, fa molto più del compagno di squadra. Cerca di dare rapidità all’azione dei suoi)

Ceesay 6: buona chance al 14′, con una conclusione che sibila accanto al palo. Crea qualche grattacapo alla difesa sfruttando la sua fisicità

All. Magnin 5: troppo Napoli per una squadra che ha raggiunto dopo pochi minuti della gara di andata di non avere nessuna chance di passare il turno



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *