Mazda CX-5, cambiamenti infiniti – Repubblica.it



Alla Mazda la prendono larga. E per presentare la rinnovata CX-5 ora parlano di “Pura arte giapponese in movimento”. D’altra parte il nuovo modello, appena presentato, propone già altre importanti novità: i motori sono stati aggiornati con le norme sulle emissioni Euro 6d-Temp ma – soprattutto – la gamma si è arricchita di nuove versioni dedicate a clienti privati o ad aziende e professionisti.

Il design non è stato toccato ma i fari ora sono tutti a led mentre tutti i sistemi di assistenza alla guida e di gestione del motore sono stati rivisti. Così come la trazione integrale intelligente on demand di tipo attivo. Dettagli, certo, ma tutti accomunati da una strategia comune, rendere la CX-5 sempre più raffinata, sempre più “ammiraglia” Mazda.
 

Prendiamo i motori ad esempio: la gamma (benzina  2.0L e 2.5L da 165 e 194 Cv, diesel 2.2L da 150 e 184Cv) propone quattro diverse declinazioni di cavalli e coppia, ma tutta ora propone unità più fluide nel funzionamento, silenziose. Frutto di una ricerca tipica di chi costruisce vetture di gamma superiore.

Insomma alla Mazda non si sono fermati un attimo. E dopo aver presentato appena un anno fa la nuova CX-5 (tanto per capirci nel lavoro di ricerca e sviluppo sono stati coinvolti 1.500 tecnici…) su sono subito messi al lavoro per migliorare ancora la macchina.

Il risultato è straordinario ma – in qualche modo – nascosto: come dicevamo il design è rimasto inalterato (rispetta in pieno il family feeling “Kodo” delle altre nuove vetture della marca con un muso personalissimo e la singolare inclinazione invertita del frontale, fari incastonati fra cofano e parafanghi e un andamento della fiancata molto mosso). Ma la CX-5 ora vanta un assemblaggio migliore, più raffinato e un’attenzione particolare alla qualità dei materiali.

Lunga 4,55 metri e con una capacità di carico fino 1.620 litri, questa Mazda punta però poco sullo spazio, anche se è abbondante per cinque: i sedili sono studiati apposta per ridurre la stanchezza di guidatore e passeggeri e c’è un lavoro raffinatissimo sull’insonorizzazione grazie all’uso di onde sonore contrapposte a quelle del rumore, di guarnizioni speciali e dei pannelli fonoassorbenti montati ovunque.

Così su strada la prima cosa che colpisce della CX-5 è la straordinaria silenziosità. Che unita alla maneggevolezza assicura una “freschezza” di guida mai vista prima. Certo, sul comportamento stradale influisce non poco l’elettronica, e in particolare il geniale sistema battezzato “G-Vectoring Control” che modula, a seconda delle situazioni numerosi parametri, l’erogazione della potenza e della coppia in base all’angolo di sterzata per affrontare le curve nel migliore dei modi.

A gestire questo delirio di elettronica ci sono 27 sensori, e si arriva al punto che la trazione integrale funziona solo quando serve e regola la potenza 200 volte al secondo per una presa a terra ideale. A proposito di elettronica e novità: ora Apple CarPlay e Android Auto entrano in auto, disponibili come accessorio per tutti i nuovi modelli e per quelli circolanti dotati di sistema multimediale “MZD CONNECT.”

Insomma migliorie infinite su un modello nuovissimo. Ma, si accettano scommesse, molti apprezzeranno forse di più “argomenti” più terreni, come ad esempio la nuova offerta commerciale: per la entry level 2.2L Diesel 150Cv il prezzo di listino è stato abbassato da  31.900 a 28.950 euro. E, contemporaneamente è stata messa a punto una proposta commerciale molto aggressiva: anticipo di 8.170 euro con una rata mensile di 249 euro. Al momento dell’acquisto, Mazda fissa il valore futuro dell’auto e il cliente sa subito quanto varrà al termine del finanziamento. Così potrà valutare se tenerla, restituirla o sostituirla con un nuovo modello.

 

 


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *