Juve, il ricordo di cinque doppiette storiche contro il Bologna | Serie A




In vista di Bologna-Juventus, il sito ufficiale bianconero ha ricordato cinque grandi sfide del passato, con un particolare in comune: “Una doppietta è quasi sempre garanzia di successo. A eccezione di quella segnata da John Charles nel 1959-60, che non bastò a evitare la sconfitta, a Bologna si è vinto (e spesso anche con affermazioni molto nette) quando un bianconero ha segnato 2 gol. Eccone 5 esempi con grandi protagonisti“.

1975-76 1-4 ROBERTO BETTEGA – La Juve è già in vantaggio di una rete quando il numero 11 bianconero sale in cattedra e nell’ultimo quarto d’ora supera due volte Franco Mancini. Il gol dell’1-3 nasce da un assist al volo di Bobo Gori, che di tacco spiazza la difesa bolognese e regala a Bettega un comodo pallone da mettere dentro. L’1-4 è un classico triangolo con Fabio Capello: Bobby-gol si presenta davanti al portiere e con un destro potente chiude definitivamente la partita.

1980-81 1-5 LIAM BRADY – Nell’anno della riapertura delle frontiere, la Juventus punta su un forte centrocampista irlandese. E Liam Brady, proprio a Bologna, vive una giornata di assoluta grazia, trascinando la squadra a una sonante vittoria. Nel primo tempo fornisce a Bettega il pallone del vantaggio. Poi, realizza 2 gol grazie al suo piede sinistro, raffinato e insieme velenoso. 1997-98 1-3 FILIPPO INZAGHI – Manca Roberto Baggio, il grande ex, al fischio d’inizio di Bologna-Juventus: il mister rossoblu Renzo Ulivieri lo esclude a sorpresa dall’11 titolare. Il protagonista allora diventa un suo compagno di Nazionale, Filippo Inzaghi, autore dei primi 2 gol della sfida. Il secondo è confezionato da un Alessandro Del Piero particolarmente ispirato, che realizza il terzo gol con un calcio di punizione da distanza siderale.

2000-01 1-4 DAVID TREZEGUET – Reduce da un brillante successo a Firenze, la Juve si ripete al Dall’Ara con un poker di gol. David Trezeguet ha già colpito il Bologna nella gara d’andata e si ripete anche al ritorno. Il primo gol pareggia quello in apertura di Beppe Signori ed è un sinistro di prima intenzione che non lascia scampo a Gianluca Pagliuca. La seconda rete vale il momentaneo 1-3 per i bianconeri ed è un tocco in spaccata ad anticipare il portiere, finalizzando così un perfetto cross rasoterra di Gianluca Zambrotta.

2008-09 1-2 PAVEL NEDVED – L’ultima doppietta juventina a Bologna è opera di Nedved. La rete che apre la sfida è un’azione tipica del suo repertorio: parte da sinistra, si accentra, si infila in mezzo a due e col destro chiude il tiro; nella ripresa Pavel colpisce ancora con una conclusione dalla sinistra da posizione estremamente defilata, che sorprende il portiere Antonioli sul suo palo.



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *