Il Chelsea multa Kepa, 225.000 euro in beneficenza: ‘Ho sbagliato’ | Primapagina



Il caso Kepa al Chelsea si chiude e non senza conseguenze per il portiere spagnolo, multato dal club inglese per l’ammontare di una settimana del suo ingaggio dopo essersi rifiutato di abbandonare il campo per fare spazio a Caballero durante la finale di Carabao Cup contro il Manchester City. Un gesto di insubordinazione nei confronti dell’allenatore Maurizio Sarri, che, dopo una prima reazione rabbiosa, ha provato nel post-gara a calmare le acque parlando di fraintendimento (a proposito di un presunto infortunio dell’estremo difensore). Ma la dirigenza dei Blues non poteva chiudere entrambi gli occhi, considerando la rilevanza che ha avuto immediatamente in Inghilterra e non solo.

Kepa pagherà dunque una multa di 225.000, cifra che verrà devoluta alla Chelsea Foundation, l’ente benefico che fa riferimento alla società londinese. E per provare a far rientrare la situazione nella normalità, l’ex Athletic Bilbao ha deciso di porgere nuovamente le proprie scuse, dopo il chiarimento su Instagram di domenica sera: “Anche se c’è stato un malinteso, ho fatto un grosso errore per come ho gestito la situazione. Volevo prendermi il tempo per scusarmi di persona con l’allenatore, con Caballero, con i miei compagni di squadra e con il club. Imparerò da questo episodio e accetterò qualsiasi punizione”. Resta ora da capire come il caso sarà gestito privatamente nello spogliatoio, con un Sarri sempre più in bilico per gli scarsi risultati e sempre meno comandante di un gruppo che sembra averlo scaricato da tempo.



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *