Frosinone, le pagelle di CM: Pinamonti entra e segna, sontuoso Salamon | Serie A




Frosinone – Roma 2-3 (primo tempo 1-2)

Sportiello 7: paratona sull’incornata di El Shaarawy. Perentorio nelle uscite, tranquilizza tutto il reparto arretrato dei canarini.

Goldaniga 5.5: ottima prova macchiata da una dormita sull’azione del pareggio giallorosso. Il resto è ben oltre la sufficienza.

Salamon 6.5: Dzeko trova un guardiano poco simpatico dalle sue parti. Sul gioco aereo alza il muro col suo fisico monumentale.

Capuano 6: affronta la fantasia di Perotti. Ragiona senza scomporsi e controlla la zona di competenza con parsimonia.

Zampano 6.5: in settimana aveva saltato alcune sedute di allenamento. Nella fredda serata dello “Stirpe” è una delle note maggiormente positive tra i locali.

Chibsah 7: a centrocampo è dappertutto. Sulle gambe ospiti soffia il vento gelido del metodista africano. Limita di molto il margine di errore in fase di costruzione.

(dal 31′ s.t. Trotta 6: subentra positivamente nella gara. Una pedina da tenere in caldo per i prossimi impegni).

Viviani 7: cresciuto proprio nel vivaio giallorosso. Dal suo arrivo a Gennaio ha preso in mano la mediana ciociara con qualità e sostanza. Cassata 6.5: interno di centrocampo duttile e vivace. Copre sul possesso avversario per poi supportare l’azione offensiva locale.

Beghetto 6.5: nel primo tempo serve sul piatto d’argento un cioccolatino a Ciano che non concretizza. Corsa e piedi molto educati.

(dal 14′ s.t. Molinaro 5: sul versante sinistro giunge tante volte sul fondo, ma i traversoni al centro non arrivano).

Ciano 8: la sblocca lui. Ringrazia Nzonzi per l’assist e carica il mancino sul quale Olsen combina una frittata. 

Ciofani 6: il suo compito è molto chiaro. Per lui un lavoro silenzioso e oscuro. Si muove per dare profondità e soluzioni sui palloni alti.

(dal 21′ s.t. Pinamonti 7: entra, segna e raccoglie il tripudio del popo gialloblu. Meglio di così non poteva).

All. Baroni 6.5: impegno preparato quasi alla perfezione. Primo tempo da squadra che merita ampiamente la salvezza. Errori individuali hanno causato le reti capitoline. Mai mollare, anche quando l’impresa sembra allontanarsi. Peccato per la sconfitta all’ultimo respiro.



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *