Fiorentina, le pagelle di CM: Muriel e Chiesa di un’altra categoria, male Hugo | Serie A



Fiorentina-Atalanta 3-3

Lafont 5: ha un grande difetto, respinge centralmente la maggior parte dei palloni. E De Roon non se lo fa ripetere due volte.

Ceccherini 6: ingaggia un duello personale e fisico con Gomez. Diligente nell’arco dei novanta minuti, strappa un convincente pollice verso l’alto.

(dal 35′ st Laurini 5,5: forze fresche nel finale. Ammonito)

Milenkovic 5,5: Ilicic, Zapata e Gomez arrivano da tutte le parti e non è facile prenderli. Non pulitissimo nella gestione del pallone.

Hugo 4,5: la solita uscita alta, il solito vuoto lasciato alle spalle e il solito gol avversario. Errore pesante. Pericoloso di testa al 9′ st.

Biraghi 6: sono più le fasi nelle quali subisce rispetto a quelle in cui preme. I suoi cross si esauriscono spesso nel nulla.

Benassi 6: la zampata che non ti aspetti dopo trentasei minuti oscuri. Poi torna nella gabbia orobica. Veretout 5,5: gli avversari arrivano da ogni parte, la posizione scelta per lui non è congeniale e quando torna nel proprio ruolo naturale si riprende. Sbaglia molti palloni e, probabilmente, mette in difficoltà Lafont in occasione della respinta dalla quale scaturisce il gol di De Roon. Più in difficoltà del solito.

Dabo 5: schierato esterno, gioca in modo sporco e dimostra che il piede debole non è la sua miglior qualità. Soffre la spinta di Castagne.

(dal 31′ st Simeone 6: innesto offensivo per ribaltare la vena della gara, toglie il pallone ad Hateboer dando il via all’azione che porta al tris gigliato)

Chiesa 7,5: decide di fare tutto da solo, mettendosi in proprio baciando la centesima partita con la maglia della Fiorentina battendo Berisha dopo aver strappato il pallone a Palomino. L’ultimo ad arrendersi quando pesca al millimetro Muriel per il terzo gol viola. Non si spegne mai.

Gerson 5: impalpabile, si vede solo in apertura di partita e senza troppa convinzione.

(dal 7′ st Edimilson 5,5: escluso a sorpresa dai titolari, entra per dare stabilità al centrocampo, presentandosi con una conclusione alle stelle)

Muriel 6,5: quando si mette in testa di partire non ce n’è per nessuno, ma la difesa avversaria lo controlla bene. Crea l’assist per Benassi cercando di propiziare una gioia personale. A volte un po’ egoista, raramente però sceglie la via peggiore. Si fa trovare sul secondo palo quando Chiesa trasforma una palla qualsiasi in assist. Un 6,5 che gli va stretto.

All. Pioli 5,5: inizia in modo terrificante, mettendosi a specchio e subendo un uno-due che sembra letale. La Fiorentina si aggrappa a Chiesa e si rimette in carreggiata grazie alla rete di Benassi, svegliandosi e prendendo fiducia al cospetto di un attacco avversario poderoso. Lafont è imperfetto, De Roon colpisce ma Chiesa e Muriel dimostrano di avere un’intesa perfetta. Sarà dura al ritorno ma, per come si era messa, le premesse potevano essere peggiori.



Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *