Donald Trump aveva telefonato a Miley Cyrus dopo quella esibizione agli MTV VMA





















Miley Cyrus ha raccontato un aneddoto che risale al 2013 e che ti lascerà parecchio confuso e probabilmente molto a disagio.

Quell’anno la cantante si era esibita agli MTV VMA, con performance super hot che ormai è entrata nella storia dell’evento come una delle più OMG.

Ebbene, quella notte Miley dormiva alla Trump Tower di New York e fu svegliata da una chiamata di Donald Trump in persona.

Così la 26enne ha raccontato a Vanity Fair, spiegando che il tycoon si complimentò con lei dicendo di “aver amato” l’esibizione.

Considerato che all’epoca Miley aveva 20 anni e la performance includeva twerk a più non posso, la cosa è un po’ disagevole.

E ora è il nostro presidente – ha aggiunto la cantante nell’intervista con Vanity Fair – Avevo detto che me ne sarei andata se lo fosse diventato ma al tempo abbiamo detto tutti un sacco di cose che non intendevamo davvero”.

Ma se ce ne andiamo, cosa cambierà? Visto che sono orgogliosa di essere un’attivista, mi sentirei orgogliosa di lasciare tutti a vivere sotto qualcuno di razzista, sessista e odioso? Non puoi lasciare che tutti si difendano da soli“.



Nella stessa intervista, Miley Cyrus ha parlato a lungo del matrimonio con Liam Hemsworth: vai qui per leggere che cosa ha detto.

ph: getty images











Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *