Asprilla, dal dramma alla gioia: la polizia ritrova il toro rubato | Estero



Quando un calciatore decide di appendere gli scarpini al chiodo, non sempre continua la propria carriera nel mondo del calcio come allenatore o dirigente. Questo è il caso dell’ex attaccante Faustino Asprilla, il colombiano terminata la sua avventura calcistica ha acquistato una fattoria e si è dedicato all’allevamento di bovini. Negli ultimi giorni però l’ex Parma è stato vittima di un furto, infatti ai microfoni di ‘Noticias Caracol’ ha dichiarato:  “Qualcuno ha rubato il mio amato toro. Sono entrati rompendo la recinzione e l’hanno caricato su un camion. Ora è triste guardare le partite dell’Atletico Nacional senza la compagnia di Lagrimón. È parte della mia famiglia, ce l’ho da 4-5 anni”.

Il colombiano visibilmente preoccupato per il rapimento del suo bovino ha addirittura pubblicato un post su Instagram offrendo una lauta ricompensa a chiunque avesse informazioni a riguardo. La preoccupazione di Asprilla, però è durata solamente due giorni, poichè la polizia ha riportato a casa Lagrimon, scatenando la gioia dell’ex giocatore che ha puntualmente ringraziato le forze dell’ordine tramite le sue pagine social.