Alfa Romeo Quadrifoglio, suo il premio più ambito



Sono andati ai modelli dell’Alfa i famosi premi “Car of the Year 2019” della rivista “What Car?”. La Giulia si è infatti portata a casa il titolo nella categoria “Performance Car of the Year” (sulla scia del premio “Sports Car” dello scorso anno) e la Stelvio quella di “Best Sports SUV a partire da 60.000 £”.

Un riconoscimento importante, che riempie d’orgoglio la casa del Biscione: “Il simbolo del Quadrifoglio – spiegano infatti all’Alfa Romeo – tiene fede ancora una volta al suo nome facendo ottenere alle Alfa Romeo Giulia e Stelvio altri due riconoscimenti nel corso dell’annuale edizione del premio Car of the Year 2019 della rivista What Car?”

Non solo. E’ stato lo stesso Steve Huntingford, direttore di “What Car?” ad elogiare la Giulia Quadrifoglio dicendo: “Raggiungere la vetta è più facile che rimanerci, o almeno così si dice. Per questo motivo si può affermare che la seconda vittoria nella categoria ‘Car of the Year’ della Giulia Quadrifoglio è forse un successo maggiore del primo. Tuttavia, non è certo una sorpresa; dopotutto parliamo di un’auto comoda, spaziosa, ben equipaggiata e più divertente da guidare rispetto ai modelli concorrenti che costano decine di migliaia in più”.

A proposito della linea Quadrifoglio, Arnaud Leclerc, amministratore delegato di FCA UK, ha commentato: “Alfa Romeo è sempre riuscita a parlare al cuore delle persone grazie alla sua passione, al suo slancio e alla sua dinamicità tipicamente italiani, ma questi premi dimostrano che gli ultimi modelli sono un’ottima prodotto, al di là della passione. Vedere il non plus ultra della nuova gamma Alfa Romeo apprezzato dagli esperti di What Car? rende questa vittoria ancor più appagante”.
 

La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *